Durezza: pro e contro di Brinell, Vickers e Rockwell

Che cos’è la prova di durezza?

Il metodo utilizzato per misurare la resistenza meccanica di una superficie, che sia acciaio piuttosto che qualsiasi altro tipo di elemento, è la prova di durezza. Ne esistono di diversi tipi, nel nostro Laboratorio, possiamo eseguire prove di Durezza Rockwell, Brinell e Vickers.

Tutti questi metodi sono regolamentati da normative internazionali: ASTM – EN ISO.

 

Perché usare un metodo piuttosto che un altro?

Ogni scala di durezza viene utilizzata per uno specifico controllo, a seguire una rapida spiegazione del funzionamento e utilizzo dei vari Metodi:

La prova di durezza/micro durezza Vickers utilizza un penetratore di diamante sintetico piramidale a base quadrata con un angolo di 136°.

Il valore di durezza Vickers è calcolato dalla seguente formula dove F è uguale alla forza applicati in Kg e d2 è la superfice rilasciata dall’impronta:

 

 

 

Nel nostro laboratorio riusciamo ad eseguire prove con range di carico dai 30 Kg ai 0,0010 Kg. Questa prova viene utilizzata quando si vuole controllare zone molto circoscritte o valutare la profondità efficace del trattamento termico superficiale (CHD - case hardening depth profondità di cementazione, SHD - surface hardening depth profondità di indurimento superficiale, NHD - nitriding hardness depth profondità di durezza di nitrurazione).

 

Fig.1                                                                                                   

Fig.2

prova di durezza smt srl


  

 

 Fig.1  Fig.2

Esempio del diagramma profondità di cementazione Micro durezza [HV-0,3]

Foto del campione dopo l’esecuzione prove di durezza [HV-10] su tallone di saldatura

 

 

Pro e contro di questa prova rispetto alla prova Brinell:

 

 

Pro

Contro

E’ possibile utilizzare questa prova su campioni ed aree molto piccole

Strumentazione onerosa

Possibilità di mappature fitte per valutazioni dettagliate

Preparazione del campione molto meticolosa, soprattutto se si parla di micro durezze.

Unico penetratore per tutti i tipi di carichi

 

 

 

 

 

La prova di durezza Brinell utilizza penetratori sferici la cui dimensione cambia in base al carico/tipo di materiale a cui si esegue la prova.

Il valore di durezza Brinell è calcolato dalla seguente formula dove F è uguale alla forza applicati in Kg, D è il diametro del penetratore e d è la diagonale in mm rilasciata dall’impronta:

 

 

 

 

Diametri dei penetratori Vs carichi di prova:

Ci sono norme internazionali che regolano questo tipo di prova (ASTM, EN ISO).

Le norme guidano il tecnico verso il tipo di carico da applicare in base al penetratore ed al materiale da testare.

Il rapporto tra diametro del penetratore e l’ impronta conforme deve avere un diametro che varia 0,24÷0,6 volte il diametro del penetratore

 

 

Pro e contro di questa prova rispetto alla prova Vickers:

 

 

Pro

Contro

Preparazione del campione più veloce

Rischio di letture non corrette su materiali con grande deformazione plastica

Strumentazione meno costosa

Ad alti carichi di durezza il metodo non è valido

Facilità nella lettura delle impronte

Difficoltà quando si devono testare bassi spessori

 

 

 

 

La peculiarità della prova Rockwell è che rispetto alle altre due tipologie di prova non ha bisogno di una lettura ottica dell’impronta. Infatti, la prova tiene conto della risposta elastica del materiale.

Le scale più diffuse per gli acciai sono la scala HRC e la scala HRB, le quali montano due diversi tipi di penetratori, una a cono di diamante con angolo di 120° HRC e uno con sfera in carburo di tungsteno avente un dimetro di 1/16" HRB.

Come funziona la prova: si applica un pre-carico di 10 kg, lo si mantiene per il tempo di permanenza della forza preliminare specificato, poi si applica il carico di prova, lo si mantiene per quanto richiede la norma, rimuovere il carico che abbiamo applicato in secondo tempo, mantenere il pre-carico un tempo appropriato per consentire il recupero elastico nel materiale di prova e l’assestamento del telaio della macchina. Il valore di durezza Rockwell è derivato dall'aumento differenziale della profondità di indentazione come definito dalle norme di riferimento.

 

 

Pro e contro di questa prova rispetto alla prova Brinell:

 

 

Pro

Contro

Preparazione del campione blanda

Valutazione grossolana del valore di durezza

Non necessita di una lettura ottica

Scale non utilizzabili per contestazioni

Velocità del dato espresso

 

Sede Legale

Corso Buenos Aires, 64
20124 Milano
C.F. e P.IVA 10780160155
Posta certificata:
smtsrl@pec.smtsrl.com

Sedi Operative

Laboratori: Via del Lavoro, 3-5-7 20060 Pozzo d’Adda (MI)
Officina: Via del Lavoro, 9 20060 Pozzo d’Adda (MI)
Tel. +39 02 90967142 Fax +39 02 90968237
E-mail: info@smtsrl.com

FF - © CERMAC S.r.l.
Vietata la riproduzione totale o parziale, con qualsiasi mezzo,
di ogni elemento e contenuto del presente sito.